Emilia Romagna Efficienza Energetica Bando

Le PMI dei settori del commercio e del turismo che operano in Emilia Romagna possono partecipare al Bando per contributi per interventi finalizzati al risparmio energetico, miglioramento dell’efficienza energetica e produzione di energia da fonte rinnovabile.

Il Bando parte da oggi (9 marzo) al 31 marzo 2015 e saranno ammesse anche le spese sostenute dal 1 gennaio 2014. Fa parte del Programma operativo regionale del Fondo europeo di sviluppo regionale Por Fesr ed e’ rivolto a piccole medie imprese, consorzi e/o societa’ consortili, costituiti anche in forma cooperativa o di associazione temporanea d’impresa.

Il Bando del Programma operativo regionale del Fondo europeo di sviluppo regionale Por Fesr, è rivolto appunto alle piccole e medie imprese, compresi i consorzi e/o le società consortili, costituiti anche in forma cooperativa o di associazione temporanea d’impresa.
In particolare, per il settore turismo potranno presentare domanda di contributi le strutture ricettive alberghiere, extra-alberghiere e strutture ricettive all’aria aperta. Sono inoltre ammesse le imprese la cui attività rientra nelle categorie definite come stabilimenti balneari e termali, discoteche e sale da ballo.
Invece per il settore del commercio, la misura si rivolge alle imprese che esercitano attività all’ingrosso o al dettaglio e di somministrazione al pubblico di alimenti o bevande.
Il Bando richiede una spesa non inferiore a 20.000 euro. Il contributo regionale è concesso nell’ambito della regola del “de minimis”, nella misura massima del 40% delle spese ammesse e fino ad un massimo di 150.000 euro. Gli interventi dovranno essere completamente realizzati entro il 30 settembre 2015.La domanda e i relativi allegati devono essere firmati digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa e inviati tramite posta certificata all’indirizzo energia@postacert.regione.emilia-romagna.it, dal 9 marzo 2015 alle ore 17 del 31 marzo 2015, riportando nell’oggetto “Domanda ai sensi dell’attività III.1.2 dell’Asse 3 del POR 2007-2013”.Per informazioni: Bando e modulistica

Sportello Imprese: 848800258
Numero verde: 800662200
email: infoporfesr@regione.emilia-romagna.it

Fonte: Qualenergia.it


graphene battery

Great news for e-mobility of the near future, the spanish company Graphenano (industrial-scale graphene production company) developed a new Graphene polymeric lithium battery.

Graphene is the thinnest , hardest material in the world, came out in 2004 , its discoverer , University of Manchester Andre – Heim (AndreGeim) professor who won the Nobel Prize in Physics in 2010.

Such graphene polymeric material has longer battery life, up to four times the conventional lithium batteries. And because of the characteristics of graphene to be very thin (one mono-atomic layer), this battery is only half the weight of conventional batteries, making the load of the car more lightweight , thereby improving vehicle fuel efficiency.

Graphenano company reference person says its cost is not high. It will cost 77% lower than lithium batteries available in the market now.

The material have been developed with the University of Cordoba and the storage capacity reach 3 times the current batteries allowing cars to run for 1000 kilometers and a charging time lower than 8 minutes..

Graphenano company plans to put into production this battery in 2015, rumors says a German car company (not yet disclosed) is testing the battery this month.

Source: Tech.163


iveco daily elettrico

Test di conversione elettrica tra IVECO e Brusa

I recenti limiti sulle emissioni della Comunita’ Europea hanno costretto molti costruttori a fornire soluzioni ibride o totalmente elettriche.

L’aumento delle immatricolazioni nel 2014 di veicoli ibridi ed elettrici sta convincendo diversi produttori ad investire su questa strada e cercare soluzioni innovative per fornire performance paragonabili a quelle dei veicoli a combustibili fossili.

E’ interessante leggere dal sito di BRUSA Elektronik AG la notizia che IVECO ha adottato i caricabatterie della azienda elvetica sui nuovi Daily elettrici presentati alla fiera IAA di Hannover a fine settembre.

Nei due veicoli Iveco Daily 3,5 t / 5,0 t sono stati dotati con i caricabatterie di BRUSA, in particolare NLG513 (3,7 kW) per la versione a ricarica lenta e NLG664 (22kW) è offerto come opzione per la ricarica rapida. Il progetto è stato accompagnato da OFIRA Srl, il distributore italiano di BRUSA Elektronik AG. Iveco prevede un volume di produzione rilevante per il Daily elettrico.

Presso la fiera IAA nell’area espositiva esterna IVECO ha offerto ai visitatori l’opportunità di esplorare ed effettuare test drive del Nuovo Daily elettrico.

I migliramenti effettauti da IVECO in termini di affidabilità, il comfort e la produttività, hanno permesso di ottenere un nuovo record assoluto per carico utile di un veicolo elettrico ad emissioni zero.

Il Nuovo Daily elettrico è stato completamente rinnovato e ora introduce un innovativo sistema di interfaccia utente sviluppato e integrato in collaborazione con TomTom. La nuova versione ad alimentazione elettrica del modello e’ una pietra miliare nel settore automobilistico commerciale a trazione elettrica.

Fonte: Brusa.biz


bonus fiscali 2015

Bonus fiscali 2015 proroga detrazione 65% e 50%

Prorogati solo per il 2015 le aliquote per gli sconti fiscali al recupero edilizio delle abitazioni (50%) e al risparmio energetico negli edifici (65%).

Il disegno di legge varato il 15 ottobre dal Consiglio dei Ministri ha modificato la legislazione vigente (articoli 14 e 16 del Dl 63/2013 modificati dalla legge di Stabilità 147/2013) che prevedeva delle aliquote intermedie per il prossimo anno. Invece le attuali aliquote sono state confermate anche per il 2015, ma dal 1° gennaio 2016 si passera’ bruscamente al 36%, a meno di un’altra proroga nella legge di Stabilità 2016.

La modifica quindi comprende le seguenti proroghe:

  1. Ristrutturazioni edilizie mantiene il 50%;
  2. Riqualificazione energetica degli edifici del 65%;
  3. Bonus per acquisto di mobili e arredi ed elettrodomestici in classe A+ e A per i forni;
  4. Ecobonus del 65% per gli interventi sulle parti comuni dei condomini;

Con questa manovra il governo ha voluto sfruttare l’ “effetto spinta” dei bonus negli ultimi 2 anni che, secondo le stime Cresme, hanno portato investimenti per 13-14 miliardi di euro per quanto riguarda l’aliquota al 50% e 1,5 miliardi relativi agli interventi con aliquota al 65%.

Fonte: Il Sole 24 Ore


Best Board e’ lo speciale battiscopa riscaldante sviluppato 21 anni fa da Christine Prantl in Tirolo (Innsbruck). Questo battiscopa si adatta armoniosamente in qualsiasi ambiente. Non toglie alcuno spazio per i vostri mobili e non necessita di spazi dedicati se non il normale spazio riservato ad un battiscopa.

Il battiscopa radiante Best Board sostituisce i comuni radiatori o termosifoni. Permette quindi di utilizzare sistemi di riscaldamento preesistenti e puo’ essere collegato ai sistemi piu’ moderni come pompe di calore, impianti solari termici, caldaie a pellet, teleriscaldamento ecc.

La tecnologia e’ ampliamente testata con piu’ di 65.000 impianti, di cui 16.000 in funzione solo in Austria. Grazie alla sua versatilità è stato scelto per riscaldare uffici, ospedali, asili, scuole, chiese, santuari, musei, castelli e serre.

Referenti per il sistema Best Board ® sono importanti paesi ed istituzioni come: il Vaticano, Hermitage in St. Petersburg ed i laboratori del CERN di Ginevra. In ogniuno di questi casi il prodotto e’ stato testato e selezionato tra una varieta’ di altre tecnologie.

Best Board® Il battiscopa radiante

All’interno di questo innovativo pattiscopa sono presenti due tubi per il passaggio dell’acqua calda oppure in versione elettrica. I tubi di mandata e ritorno, disposti parallelamente, sono realizzati in rame SANCO e sono entrambi calettati con lamelle in ottone antistatico. La copertura ha un design antinfortunistico e’ realizzato in alluminio.

L’alta qualita’ della calettattura delle lamelle in ottone permette un contatto perfetto con i tubi in rame per una trasmissione ottimale del calore. La qualita’ dei battiscopa Best Board e’ certificata ISO 9001 con una garanzia di 10 anni sul prodotto.

battiscopa radiante

Battiscopa radiante ad acqua

battiscopa radiante elettrico

Battiscopa radiante elettrico

Il battiscopa genera un flusso di aria calda lamellare, ossia un sottile strato di aria calda che si muove a bassissima velocita’, che dal pavimento si diffonde verso l’alto riscaldando il muro e irradiando calore verso l’interno della stanza. Mediante l’omogenea irradiazione termica sui muri fino a 3 metri si ottiene un corretto riscaldamento ambientale. Una minima parte viene radiata lungo il pavimento sotto forma di infrarossi.

battiscopa radiante

La particolaritá piú interessante del sistema Best Board è nella capacitá di utilizzare solamente 8 litri di acqua per riscaldare un ambiete di ben 100 mq di superfice calpestabile!

L’impianto e’ dotato di termostati elettronici, uno per ogni zona da riscaldare, in grado di regolare la temperatura a seconda della necessitá per ogni singolo ambiente. Per questo Best Board non e’ solo un semplice radiatore, ma un sofisticato sistema riconosciuto quale riscaldamento a basso consumo energetico.